VELOCE COME IL VENTO
 
Regia Matteo Rovere Nazione Italia
Interpreti Stefano Accorsi, Matilda De Angelis, Paolo Graziosi, Lorenzo Gioielli, Roberta Mattei, Giulio Pugnaghi, Cristina Spina, Rinat Khismatouline, Tatiana Luter.
Durata 120’ Anno 2016











Giulia De Martino ha solo diciassette anni ma è pilota di rally e partecipa al Campionato italiano Gran Turismo sotto la guida del padre. Durante una gara il padre muore d’infarto; al suo funerale arriva, inaspettato, il fratello maggiore Loris, tossicodipendente, ex pilota di talento, che aveva lasciato la casa paterna dieci anni prima interrompendo tutti i contatti. Loris quindi incontra di nuovo Giulia e per la prima volta il fratellino di dieci anni Nico, del quale non conosceva l’esistenza. La madre ha abbandonato la famiglia anni prima. Loris vuole stabilirsi nella casa portando anche la compagna, ai ragazzi sembra un’invasione ma hanno bisogno della presenza di un adulto per evitare che Nico venga dato in affidamento. Inizia così una convivenza problematica e un po’ sgangherata ma anche, quasi per caso, una collaborazione tra Giulia e Loris nelle corse, che porterà a dei successi.
E intanto nasce anche l’affetto fra i tre ...
Un film di motori, velocità e affetti ritrovati. Una storia ispirata a quella di un vero pilota di rally degli anni ‘90, Carlo Capone, genio e sregolatezza: un vero talento nelle corse ma dal percorso di vita complesso per la dipendenza dalla droga.
Matteo Rovere è un giovane e già premiato regista, sceneggiatore e produttore: ha vinto il Nastro d’Argento nel 2006 come regista per il cortometraggio Homo homini lupus e nel 2014 come produttore per Smetto quando voglio, film diventato ormai un cult. 

Anche di questo potremo parlare con lui dopo il film. 

Sabato 25 febbraio – ore 17.00 Scuola media D. Purificato via V. Drago 114