Perché è nata La Vigna e come si è evoluta?
Nel 1987 un piccolo gruppo di abitanti del quartiere “Vigna Murata” si riunì per lavorare assieme su alcuni temi educativi scoprendo, da genitori di adolescenti, la necessità di “educare” prima se stessi. Questo fu il primo passo verso la costituzione di un’associazione vera e propria, uno strumento adeguato per coinvolgere le realtà operanti nel quartiere in tematiche del momento.
Così il primo maggio 1988 nacque “La Vigna”, così chiamata perché si voleva cancellare il senso di isolamento e necessità di difesa dagli altri che suggerisce il nome “Vigna Murata”.
Oggi (2013) l’Associazione ha compiuto venticinque anni ed alcuni dei nostri soci vengono anche da quartieri circostanti. Anche il nostro quartiere è cambiato, subendo un progressivo invecchiamento rispetto agli anni ’80. Vi risiedono più persone ”di una certa età” e meno giovani e bambini.
La Vigna si sta adeguando a questa nuova situazione: quindi per quelli di noi che hanno piacere di fare qualcosa insieme ma non amano, o hanno difficoltà, ad uscire dopo cena, sono stati creati dei momenti di aggregazione la domenica mattina ed in alcune ore pomeridiane.
 
Di cosa si interessa La Vigna?
La Vigna è una “Associazione socioculturale e di promozione sociale”. In particolare… nell'ambito dei comprensori Fonte Meravigliosa, Prato Smeraldo e zone limitrofe, l’Associazione si propone di suscitare una cultura e una coscienza sociale di quartiere tramite:
  • iniziative culturali quali dibattiti, seminari, convegni, cineforum, biblioteca di quartiere.
  • l’approfondimento dei problemi dell’educazione attraverso il confronto con le componenti operanti nel territorio: famiglia, scuola, altre associazioni.
  • la promozione di una vita di quartiere, di una maggiore conoscenza e comunicazione fra gli abitanti, creando forme di aggregazione, stimolando lo spirito di comunità e di partecipazione, attraverso attività di tipo ricreativo o destinate all’utilizzo del tempo libero.
L’Associazione è apartitica e non ha fini di lucro.” (v. art. 4 dello Statuto sociale).
 
Qual è la filosofia de La Vigna?
Quali che siano i tempi e i modi adottati, incontrarci e ritrovarci è il modo migliore per sviluppare una cultura che porti a comunicare meglio con il nostro prossimo, invece di “murarci” in isolamento nelle nostre case.
La parola “cultura” è da interpretare come uno sviluppo interiore che porta a comportarsi come un individuo sociale capace di dialogare con gli altri.
 
Dov'è la sede de La Vigna?
L’Associazione ha come indirizzo di riferimento via di Vigna Murata 322, anche se in realtà non dispone di una vera sede.
La mancanza di una vera sede limita le possibilità di incontro e di nuove iniziative. Fortunatamente, da alcuni anni, la disponibilità dell’Istituto Comprensivo “Domenico Purificato” e del suo Consiglio d’Istituto, ci ha permesso di utilizzare i locali della Scuola Media, secondo le norme vigenti in materia, per le nostre attività che necessitano di un ambiente chiuso.
Si spera in futuro di poter usufruire di spazi di proprietà comunale, che permetterebbero alla Associazione di essere più facilmente raggiungibile e presente nel quartiere, sia con nuove attività, sia con nuovi orari.
  
Come si finanzia La Vigna?
La Vigna si autofinanzia con le quote d’iscrizione dei soci, che vengono stabilite annualmente.
Le quote associative formano un fondo cassa con cui La Vigna copre parte delle spese necessarie per organizzare le attività. Per alcune iniziative l’Associazione chiede comunque un contributo ai partecipanti per coprire le spese vive. Altre iniziative sono completamente gratuite: ad esempio le conferenze e i dibattiti, che sono aperti a tutti i cittadini e non ai soli soci.
Naturalmente, sono possibili e ben gradite eventuali contribuzioni straordinarie o donazioni.

Quali interessi vengono sviluppati ne La Vigna?
Per una panoramica completa potete consultare la sezione "Attività" di questo sito.  

Come “comunica” La Vigna?
  • il Notiziario: esce con cadenza all’incirca mensile, riporta le più importanti notizie sulla vita dell’Associazione e i prossimi “appuntamenti”, e viene distribuito, o spedito, a soci e simpatizzanti, grazie alla disponibilità di alcuni “volontari”. E' disponibile online seguendo questo link.
  • Le bacheche: ne esistono due, una presso il chiosco de La Vigna, nei pressi del mercato, l’altra in via Cerva, presso l’edicola del giornalaio. Vi sono affissi gli avvisi circa le prossime attività.
  • Per posta elettronica vengono inviate locandine e messaggi con la programmazione delle attività. Potete iscrivervi attraverso questo modulo.
Per ulteriori informazioni potete trovare nomi, mail e numeri telefonici dei responsabili alla nostra pagina dei contatti.